Crea sito

Storia

La Dominante nel 1976 scopre il tennis

Una gran bella storia che dura tuttora

Il varo dei primi campi da tennis nell’impianto di via Ramazzotti risale al 1976. Due anni prima La Dominante si era appunto trasferita nell’attuale sede da via Mauri. L’idea di allestire 2 campi in terra battuta era stata del consigliere Gianfranco Fontana, convinto che l’ampliamento dell’offerta sportiva fosse indispensabile per garantire il progressivo sviluppo del centro. E quell’intuizione si rivelò azzeccata. Anche perché il club nerazzurro poté contare sulla collaborazione di Mario (Ambrogio) Spada, fondatore del Tennis Club Mantegazza, allora realtà rilevante nell’ambito cittadino. Fino al 1990 si alternarono diversi palleggiatori che contribuirono a far conoscere questa nuova realtà, occupando i 2 campi in terra per tutta la stagione; tra il "76 ed il "78 Giovanni e Ambrogio Spada, dal "78, per 4 stagioni, Paolo Spada, dall’1980 Gianluca Abate, Corrado Chiodetti e Luca De Stefani per poi dare il benvenuto ad Elio Beretta, diventato successivamente professionista nel settore. In quei primi anni il successo fu reso possibile anche dalla capacità nel mantenere i campi in perfetto stato da parte di Claudio Negri e di sua moglie Colombina, sempre gentili nell’accogliere i sempre più numerosi frequentatori. Nel 1983 Marco Gerosa assume l’incarico di segretario e La Dominante si affilia alla Federazione Italiana Tennis; viene così costituita la sezione tennis. L’avvio del nuovo corso viene sancito ospitando una tappa del torneo di doppio del Master della Brianza.

Nel luglio 1985 Paolo Spada vince la 1° edizione del torneo di singolo intitolato a Gianfranco Fontana, il consigliere morto prematuramente, battendo in finale Luca De Stefani, mentre tra le donne Paola Baioni supera Maria Silvia Della Porta.

La «Domi» tennis va sempre più di fretta e nel 1986 partecipa alla Coppa Italia con una squadra femminile ed una maschile. Il direttore sportivo è Dino Ferrari ed il responsabile di sezione Silvio Aiolfi. Nel primo caso le componenti sono Paola Baioni, Cristina Pirovano, Elena Colzani, Emanuela Salvioni e Maddalena Manzoni. La compagine maschile è formata da Beppe Canciani, Luca De Stefani, Gastone Manzoni, Carlo Manzoni, Emidio Franchi, Paolo Spada, Guido Lecchi, Paolo Arcidiacono, Andrea Arcidiacono e Giorgio Fontana. Dal 1987 al 1991 è soltanto la squadra maschile a svolgere attività agonistica.

Nel 1991 si cambia passo, c’è il Maestro Carlo De Marchi:

Nel 1991 c’è un altro cambio di marcia, con l’arrivo del Maestro Nazionale Carlo De Marchi. Quest’ultimo crea la Scuola Addestramento Tennis e imposta il settore agonistico, portando avanti la squadra maschile e facendo ripartire la femminile dal 1992, composta da Paola Baioni, Grazia Perazzo, Claudia Pezzato e Lucilla Baldi. Le novità coinvolgono pure le strutture e nello stesso anno vengono inaugurati i due campi in erba sintetica con la relativa copertura per il periodo invernale.

Si ottiene così una notevole crescita per tutta l’attività; il valore aggiunto fu il Maestro De Marchi, capace di trasmettere la sua grande passione agli aspiranti tennisti. Alcuni di questi, non a caso, ottennero buoni risultati nelle categorie under e gratificanti risultati vennero anche negli anni successivi in altre competizioni. Per esempio nel Campionato degli Affiliati (l’ex Coppa Italia), la squadra femminile nel 2002 viene promossa dalla D1 alla C, categoria nella quale, nel 2005, raggiunge la 3° posizione a livello regionale. Nel Campionato invernale, ex Coppa Lombardia, La Domi iscrive in quegli anni 2 squadre femminili, ottenendo i seguenti ottimi risultati: nel 2003 la 2° squadra vince nella categoria C e viene promossa in B; nel 2004 la 1° squadra vince in categoria B e viene promossa in A, così come la 2° squadra arrivata 3° nella categoria B. Queste le giocatrici protagoniste in quel periodo: Francesca Castagni, Bettina Rizzolini, Samuela Borgonovo, Michela Galbusera, Francesca Guadagnoli, Edvige Brambilla, Sara Rovelli, Alessandra Ravasio e Paola Baioni.

A livello singolare vanno sottolineati i risultati conseguiti da Francesca Castagni: nel 2001 è prima nel campionato regionale di Terza categoria; nel triennio 2003-2005 si classifica sempre per le finali nazionali di Terza categoria e nell’agosto del 2008 vince il trofeo di doppio, 3° categoria, a livello nazionale.

I maschi non stanno a guardare: nel 2003 la 1° squadra maschile passa dalla D2 alla D1 nel Campionato degli Affiliati, mentre nel 2005 arriva allo spareggio per la promozione in C; Totaro Alberto, Zaletto Massimo, Notarianni Lorenzo, Virieux Marco, Matranga Davide, Cecchi Massimiliano, Guida Marco, Massa Andrea i componenti della 1° squadra, mentre quelli della 2° , in D3, erano: Demani Paolo, Villa Alessandro, Galasso Andrea, Ferrieri Davide, Bosetti Andrea, Nannicini Maurizio, Sorbara, Longoni Matteo e Pagni Fabio. In Coppa Lombardia, nel 2005 i ragazzi arrivano 2° in categoria B e vengono promossi in A.

In tutti questi anni, fino al più recente passato, ci sono stati altri tesserati dominantini che hanno contribuito alla formazione delle squadre agonistiche e sicuramente ricordandone alcuni ci dimenticheremo di altri e ce ne scusiamo. In campo femminile l’elenco comprende Mila e Lida Trasciatti, Gaia Mazzalveri, Corinne Sommers, la nostra olandese volante, Martina e Michela Verpelli, Crippa Clarissa. Il settore maschile, invece, ha potuto contare anche su Giorgio Lecchi, Fabrizio Carati, Davide Brivio, Mario Rigamonti, Franco Sala, Marco Vimercati, Andrea Piatti, Matteo Mercatelli, Guido Teruzzi, Franco Albertoni, Riccardo Monza, Amedeo Niccolini, Ferrario Maurizio, Uberti Paolo, Sala Alessandro, Calervo Alessandro. Nelle competizioni per veterani, Ivo Ghisini, Migliorini, Felice Montrasio, Bin, Colombo più molti di quelli già citati che, con il passar degli anni, pur di competere, sono passati negli over. Chi ha frequentato in quel periodo i campi di via Ramazzotti non può aver dimenticato Dino Rota, morto nel 2002, grande e appassionato tifoso dei tennisti con la maglia de La Dominante.

Master della Brianza, è qui la festa per le scatenate racchette monzesi:

La maratona tennistica brianzola sembra fatta su misura per La Dominante, infatti si aggiudica la classifica a punti ininterrottamente dal 2001 al 2007. A queste vittorie di squadra vanno aggiunti alcuni ottimi risultati individuali: nel 2001 Francesca Castagni vince sia il Master finale, sia la classifica a punti. Nel 2002 Bettina Rizzolini s’impone nella graduatoria a punti, mentre Sara Rovelli è seconda nel Master finale. Nel 2004 è nuovamente protagonista Bettina Rizzolini, prima nella classifica a punti, seconda nel Master. Nello stesso anno Marco Virieux è terzo nel Master. Ma le ragazze della «Domi» vincono pure alcune tappe del circuito: un’operazione che riesce a Francesca Guadagnoli, Alessandra Ravasio ed Edvige Brambilla. La partecipazione al Master bianzolo fu voluta dall’indimenticato consigliere Enrico Vimercati, che nel ricordo della madre promosse appunto il Memorial Pessina Emilia Vimercati. Nel 2001, alla sua morte, la società decise di rinominare il torneo per ricordarlo.

Il Memorial Gianfranco Fontana fu invece istituito per ricordare il consigliere che ebbe un ruolo importante nella costituzione della Sezione Tennis. La moglie Maria Luisa Imbrico, l’indimenticabile Malù, sarà presidente della società dal 1988 al 2016.

Siamo così arrivati ai giorni nostri. Ora lo staff tecnico della Domi è veramente completo; guidato dal Tecnico Nazionale Stefano Galmozzi, e’ composto dalla Maestra Francesca Castagni, responsabile SAT; dal Maestro Luca Magni, responsabile settore agonistico; dall’Istruttore Simone Ceraolo, responsabile corsi adulti per i quali collaborano anche il Maestro Emilio Monti e l’Istruttore Alessandro Ferrario; dal preparatore atletico Paolo Rubini e dal mitico Maestro Carlo De Marchi.

Con l’arrivo di Stefano Galmozzi, che ha saputo creare lo staff di cui sopra, si è sicuramente alzato il livello qualitativo sia della SAT che del settore agonistico; negli ultimi anni molti allievi hanno fatto notevoli progressi ed ora possiamo contare su un notevole gruppo che speriamo ci possa permettere di migliorare i già buoni risultati raggiunti. Gli agonisti che oggi fanno parte della SAT, maestri compresi sono: Magni Luca (2.6), Ceraolo Simone (2.7), Ferrario Alessandro (2.8), Pisano Lorenzo (2.8), Schembri Matteo (3.2), Maccarone Diego (3.3), Sala Christian (3.4), Geminiani Alessandro (3.4), Calervo Lorenzo (3.4), Spada Davide (3.4), Chianese Matteo (3.5), Biffi Francesco (3.5), Meregalli Matteo (4.1), Cazzaniga Vittorio (4.1), Simonatti Tommaso (4.3), Barbaresco Lorenzo (4.3), Riboldi Simone (4.6), Patrone Alessandro (4.6), Regazzoni Luca (4nc), Mosso Matteo (4.5), Panarotto Luca (4nc), Ghioni Andrea (4nc), Vezzoli Tommaso (4nc). Per le ragazze: Castagni Francesca (2.8), Paloschi Rachele (3.2), Viganò Alice (4.2), Ferrari Nastassja (4.1), Ferrario Isabella (4.3), Costigliolo Elisa (4.6), Mosso Martina (4.4).

Nel 2019 la squadra maschile di D1 si è classificata 2° nel proprio girone ed è arrivata ad un solo punto dalla vittoria contro il Tc Sondrio, vittoria che ci avrebbe aperto le porte per lo spareggio per la serie C. Bravissimi tutti i componenti: Simone Ceraolo, Alessandro Ferrario, Federico Calervo, Geminiani Alessandro, Chianese Matteo, Spada Davide, Legari Roberto, Matteo Arosio.

Nello stesso Campionato degli Affiliati si sono ben comportate sia la squadra femminile di D2, composta da Margherita Sala, Alice Viganò, Nastassja Ferrari ed Isabella Ferrario che la squadra maschile di D3, formata da Lorenzo Calervo, Fabrizio Rebollini, Davide Ferrieri, Andrea Rampinini, Matteo Meregalli, Vittorio Cazzaniga, Lorenzo Barbaresco, Marco Magrini Fioretti, Alex Zagati e Christian Sala.

Piace anche ricordare che pochi anni fa La Dominante ha ospitato e riportato all’agonismo Martina Colmegna, che dopo un serio infortunio ha trovato il giusto ambiente e lo Staff Tecnico adeguato per potersi rilanciare fino a raggiungere il tabellone principale degli Internazionali d’Italia a Roma con i colori della Domi.

Ancora maggior soddisfazione ci deve dare il giovanissimo Christian Sala, tennisticamente nato e cresciuto in Domi che nel 2019, oltre a numerose vittorie, si è qualificato per le fasi nazionali dei Campionati Italiani individuali Under 11. Christian continua ad allenarsi dentro e fuori dal campo per migliorarsi, con costanza, impegno, sudore e tanto divertimento, che si coglie dal suo sorriso. Un esempio che speriamo venga seguito dalle altre giovani leve che frequentano i campi di via Ramazzotti.

Negli ultimi anni si sono anche intensificati gli impegni per collaborare sia con le scuole che con il Comune, mettendo a disposizione gratuitamente sia Maestri qualificati che spazi e strutture; La Dominante vuole essere una società sportiva radicata nel proprio territorio e fare quanto le è possibile, nell’ambito tennistico in questo caso, per coinvolgere e far appassionare quante più persone possibile, i più giovani soprattutto, a questo meraviglioso sport.

Ma anche i successi individuali si ottengono solo con il sostegno di una società efficiente e ben organizzata, gestita da dirigenti e da collaboratori appassionati. Il discorso vale, naturalmente, anche per il sodalizio monzese: è perciò d’obbligo citare coloro che hanno cercato di gestire nel miglior modo a loro possibile l’importante crescita che la sezione tennis ha registrato in tutti questi anni, anche a livello strutturale; basti pensare che oggi presso La Dominante gli appassionati possono trovare 5 campi tutti provvisti di copertura invernale. Ricordiamo quindi Gaetano Caiati, primo Presidente della sezione tennis e ringraziamo Marco Gerosa, segretario per tanti anni; Gerardo Bassini, Presidente della sezione ed ora della società; Paolo Spada, prima direttore sportivo ed ora Presidente della sezione; Maurizio Nannicini, Davide Ferrieri, Maurizio Ferrario, Riccardo Monza, Paola Baioni, Tiziana Giovenzana.

Ultimi ma non ultimi, anzi fondamentali, i manutentori tra i quali negli ultimi anni è emerso per la sua capacità, passione e cortesia Adriano Cazzaniga.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.